Riceviamo e pubblichiamo una garbatissima e profonda riflessione dell’amico Massimo Radina sul significato dell’elezione di Gianni Toffoletto a Presidente della F.I.G.C. regionale.

A me lo ripetono spesso come battuta: “son dapardut i cjargnei”. Cariche istituzionali importanti parlano il nostro dialetto. E citando la canzone popolare, i cjargnej da Cjargne son vignuz ju, mostrando capacità e anche il piglio dei leader. Gianni Toffoletto ha conquistato tutte le società del Friuli Venezia Giulia, un trionfo netto. Non solo la sua Carnia si è unita facendo il pieno di voti, ma l’intero mondo del nostro calcio ha visto in lui l’uomo a cui affidare il comitato regionale. Un plebiscito sabato scorso all’Ente fiere di Martignacco, Dario Zearo è stato uno dei primi a dichiarare il suo voto e quello della nostra terra a Gianni Toffoletto. Ho visto quasi tutti i volti del nostro campionato sabato a Martignacco, tutti hanno capito l’importanza dell’evento. Gianni però sarà il presidente di tutti, perché su quel palco hanno pronunciato in tanti il suo nome, da Trieste a Pordenone. La Carnia però deve essere orgogliosa di un signore che ha sommato esperienze con l’umiltà di chi sa imparare e stare al suo posto, aspettando il momento giusto per candidarsi ed esporre con il piglio e l’autorità del Presidente il suo programma innovativo. È partito dal comitato di Tolmezzo ed è arrivato a Trieste col pieno dei consensi. E adesso propone novità, innovazione anche per il Campionato Carnico.
Toffoletto forse sarà la cura anche per questo campionato bello e unico, ma che ha bisogno di volti nuovi e scelte diverse. La Carnia sia poi orgogliosa di Flavia Danelutti, la prima donna del nostro comitato che ha raggiunto il maggior numero di voti, superando perfino uomini storici della FEDERCALCIO come Giancarlo Caliman. È un segnale di forte rinnovamento che parte proprio dalla Carnia e che per primi dovremo sperimentare col nostro campionato. Flavia Danelutti rappresenterà una nuova classe dirigenziale del mondo del pallone che dovrà farsi strada nei prossimi anni. Grazie a Gianni Toffoletto che ha avuto il coraggio di prendere questa scelta, grazie a lei che ha saputo accettare e lavorare con tenacia e tanta passione. Anche se in fondo il vero lavoro inizia adesso. La Carnia sia quindi pronta ad accettare le novità che Toffoletto e la sua squadra hanno promesso. Intanto però si goda con orgoglio la vittoria dei suoi rappresentanti. Quei carnici che ormai sono dappertutto e che forse non lo sono a caso.